Skip to main content

Da sei generazioni la famiglia Lefebvre continua a scrivere la storia della birra a Quenast, proseguendo l’opera del fondatore Jules.
Situato in un luogo strategico, il birrificio nacque con l’intento di rifornire i Caffè nei dintorni delle vicine cave di porfido del villaggio, locali aperti perché i numerosi operai (oltre 3000) affaticati e assetati dalla lavorazione della pietra potessero ristorarsi.
In breve la rete di vendita dei Lefebvre arrivò a comprendere tutti i villaggi vicini. Erano altri tempi, naturalmente: non c’erano limonate, cole, bevande energetiche e neppure acqua in bottiglia.

I distillati erano responsabili della diffusa piaga dell’alcolismo. La birra, al contrario, ricca di vitamine B1 e B12 e con una percentuale di alcol raramente superiore al 3% era apprezzata e consumata con tranquillità: poco consapevole, forse. All’epoca, in Belgio, il consumo medio di birra pro-capite si avvicinava ai 240 litri l’anno.

Lefebvre è ancora oggi un marchio a conduzione familiare, ma con una prospettiva, una visione e una strategia internazionale (il 75% della produzione è esportato in 50 paesi diversi).

LE BOTTIGLIE

Barbãr

Belgian Strong Ale

Hopus

Belgian strong ale

Floreffe

Blonde, Double, Triple

Blanche de Bruxelles

Belgian ale: witbier

Belgia Kriek

Belgian Ale: witbier, con succo di ciliegia

HOPUS

Belgian strong ale
33 cl - 7,1% Vol.

Composto da 5 varietà di luppolo, Hopus offre un aroma unico e originale, una miscela di note maltate, floreali, agrumate e fruttate. Questa frizzante e forte birra bionda ha una potente amarezza ed è una birra da veri intenditori. Rifermentata come nella più pura delle tradizioni belghe, può essere gustata con il lievito servito a parte.

Vuoi essere ricontattato? Scrivici

* Campi obbligatori


Hai più di 18 anni?

Per accedere al sito devi essere maggiorenne