Skip to main content

“ARISTORY” CELEBRA CON UNA DRINKLIST PERFETTAMENTE INTONATA 10 STORICI CONDUTTORI DEL FESTIVAL DI SANREMO

Tempo di lettura: 6m

Nella lunga storia del Festival di Sanremo, certi presentatori, con il loro carisma, hanno dominato il palco dell’Ariston tanto quanto e a volte più di molti cantanti. Tra una canzone e l’altra sono diventate icone del costume, barometro del loro tempo, performer acclamati. Da Filogamo ad Amadeus, 10 COCKTAIL PER MIXARE LE EMOZIONI DELL’ARISTON.

Ecco l’ispirazione: in occasione dell’edizione 2024, un panel di esperti bartender ha creato “Aristory”, la prima drinklist per celebrare con la mixology i 10 conduttori che hanno lasciato un segno profondo sul Festival. Dal primo conduttore, Nunzio Filogamo, a quello di oggi, Amadeus, passando per Raffaella Carrà e Mike Bongiorno. “Nel corso degli anni queste storiche figure della televisione italiana ci hanno divertito, influenzato, qualche volta persino ispirato: come nella creazione di questi drink, che sono un omaggio e una restituzione” afferma Alessia Bigolin, drinksetter di Anthology By Mavolo.

Così come gli artisti che calcano il palco dell’Ariston restano (spesso) nella storia della musica italiana insieme alle loro canzoni, anche i conduttori del Festival di Sanremo segnano ogni edizione con il loro stile e il loro carisma: da Mike Bongiorno a Fabio Fazio, passando per Raffaella Carrà, Pippo Baudo e Paolo Bonolis. Con la loro professionalità, o la loro spontaneità, e con il loro carattere, i migliori tra loro hanno lasciato un’impronta personale, decisiva, sulla manifestazione canora per eccellenza del nostro Paese. Spesso è accaduto che un edizione di Sanremo s’identificasse con il nome del conduttore ancor più che del vincitore. Presentatori/icone capaci di fare la storia dello spettacolo in Italia ma anche d’interpretare una temperie culturale o una rivoluzione dei costumi. Dalla consapevolezza dell’importanza di queste figure per il successo della kermesse è nata l’idea di una speciale drinklist.

In occasione della 74esima edizione, condotta ancora una volta da Amadeus, un panel di esperti drinksetter, riuniti da Anthology by Mavolo, ha creato “Aristory”, la drinklist pensata per rendere omaggio, attraverso 10 cocktail, a 10 iconici presentatori del Festival. “Il Festival di Sanremo è da sempre uno dei momenti più importanti della TV nazionale, ogni edizione raccoglie un mix di emozioni che rimangono impresse nei ricordi degli italiani – afferma Alessia Bigolin, drinksetter di Anthology by Mavolo – Milioni di spettatori aspettano con impazienza questo momento, da più di settant’anni con la stessa eccitazione e la stessa curiosità. I conduttori sono importanti quanto le canzoni. Chi non ha conservato nella memoria gli abiti eleganti o stravaganti, gli sketch disinvolti o gli imbarazzi, gli annunci degli artisti e i dialoghi con gli ospiti, i monologhi, l’ironia o la follia? Quale modo migliore per omaggiare questi storici conduttori se non con un cocktail, che è un mix d’ingredienti, intenzioni ed emozioni?”.

E così nasce “Niente Pizzi”, uno speciale Moscow Mule dedicato all’immortale Nunzio Filogamo, il conduttore della prima edizione del Festival di Sanremo, che ha visto trionfare Nilla Pizzi con il suo brano “Grazie dei fior”. I fiori di lavanda invece sono la guarnizione del drink “Pina Colata” dedicato all’inconfondibile eleganza di Antonella Clerici, una rivisitazione del noto cocktail sudamericano con il succo di lime al posto dell’ananas e parecchi sorrisi. Per ricordare poi la forza e l’energia dell’immortale Raffaella Carrà le è stato dedicato il “Purple Tonic”, con aria di sale e Iovem, il liquore creato da Bruno Vanzan aromatizzato con miele, zenzero e limone. Se si parla di icone nazionali non si può non citare Mike Bongiorno e il suo “Allegria!”: il caldo cocktail “SuperMike” con rum, sciroppo di cocco e cioccolato è il mix perfetto per ricordare questo volto storico della televisione italiana. Così come Pippo Baudo, recordman del Festival con ben 13 edizioni condotte, al quale è stato dedicato il drink “Il Clarinetto” composto da tequila, maraschino e vermouth, il tutto aromatizzato all’arancia. Quando si pensa a Claudio Cecchetto, si pensa a freschezza ed empatia: per questo motivo “Le Jouer, con un mix di succhi di frutta e rhum è il cocktail ideale per brindare a questo protagonista della musica italiana, eccezionale scopritore di talenti. E per una figura più decisa come quella di Paolo Bonolis? Ecco che c’è il “Coffee Smoking” e il suo mix di bourbon, bitter e liquore al caffè con una guarnizione di soffice zucchero a velo alle fragole. La dolcezza della pesca non poteva che essere associata all’animo gentile ed educato di Fabio Fazio nel drink “Che pesca che fa”, omaggio anche al suo storico programma TV: succo di lime e sciroppo di pesca amalgamati insieme al rum sono l’insieme perfetto per vivere serate all’insegna dell’eleganza e della musica. Per i più romantici, invece, il drink dedicato a Claudio Baglioni ribattezzato “Tuttocuore”, in grado di far innamorare già dal primo sorso. Per concludere, il conduttore protagonista questa settimana sul palco dell’Ariston: “Così fan tutti” è il cocktail giusto per raccontare l’animo scherzoso e irriverente di Amadeus, arrivato quest’anno alla 5a edizione consecutiva.

Ecco infine le 10 ricette per preparare a casa i cocktail protagonisti di “Aristory” e godersi appieno la  74esima edizione del Festival celebrando i conduttori che hanno fatto la storia della kermesse:

 LA DRINKLIST:

  • NIENTE PIZZI: Nunzio Filogamo
  • PINA COLATA: Antonella Clerici
  • COSÌ FAN TUTTI: Amadeus
  • PURPLE TONIC con aria di sale: Raffaella Carrà
  • COFFEE SMOKING: Paolo Bonolis
  • CHE PESCA CHE FA: Fabio Fazio
  • TUTTOCUORE: Claudio Baglioni
  • LE JOUER: Claudio Cecchetto
  • IL CLARINETTO: Pippo Baudo
  • SUPERMIKE: Mike Bongiorno

LE RICETTE:

NIENTE PIZZI                                   

40 ml vodka Le Philtre Blu

30 ml succo di lime

150 ml Le Tribute Ginger Beer

1/2 zenzero fresco

Ghiaccio a cubetti

Scorza di limone

Zenzero fresco

Per iniziare, riempite un bicchiere basso con cubetti di ghiaccio. Aggiungete il succo di lime e la vodka Le Philtre. Aggiungete Le Tribute Ginger Beer e mescolate delicatamente con un cucchiaio. Guarnite infine con scorza di limone e zenzero fresco.

PINA COLATA                                  

60 ml Cachaça 51

30 ml succo di limone

60 ml latte di cocco

35 ml sciroppo lavanda Bacanha

Fiore di lavanda per guarnire

Unite il ghiaccio e tutti gli ingredienti in un blender, filtrate il tutto e servite in un bicchiere basso. Guarnite con il fiore di lavanda.

COSÌ FAN TUTTI                            

25 ml Eden Mill Original Gin

15 ml Le Tribute Pink Grapefruit

10 ml Campari

Prosecco

Unite Eden Mill Original Gin, la soda Le Tribute Pink Grapefruit e il Campari in un calice o un bicchiere alto riempito con ghiaccio. Riempite con il prosecco. Guarnite con una fetta di pompelmo rosa o d’arancia.

PURPLE TONIC                               

50 ml IOVEM

10 ml acqua tonica premium

Aria di sale

Lime multicolor dipinto a mano

La realizzazione del Purple Tonic con aria di sale prevede la costruzione direttamente all’interno del bicchiere, sarebbe quindi ideale costruire il cocktail in un bicchiere già freddo. Se questo non è possibile, potete raffreddarlo con dei cubetti di ghiaccio prima di procedere nella costruzione del cocktail stesso. Prendete il bicchiere, riempitelo colmo di ghiaccio, versate in ordine 50 ml di IOVEM e 10 ml di Acqua Tonica Premium. Con l’aiuto di un bar spoon mescolate dal basso verso l’alto per miscelare bene gli ingredienti. Aggiungete qualche cubetto di ghiaccio e completate il drink con l’aria di sale creata appositamente. Guarnite con il lime multicolor.

Credit: Bruno Vanzan

COFFEE SMOKING                        

30 ml Black Sinner

20 ml Bourbon Whisky

20 ml Bitter

10 ml Maraschino

Zucchero a velo alle fragole

Per la realizzazione del Coffee Smoking prendete uno shaker e, dopo averlo raffreddato, versate al suo interno tutti gli ingredienti. Riempite lo shaker colmo di ghiaccio, chiudetelo e shakerate energicamente per circa 7-10 secondi. Apritelo e filtrate il liquido in un bicchiere a forma di pipa precedentemente raffreddato con l’aiuto di uno strainer e di un colino da cucina (tecnica definita Double Strain). Decorate con dello zucchero filato alla fragola.

Credit: Bruno Vanzan

CHE PESCA CHE FA                       

50 ml rum Chalong Bay Pure Series

q.b. cubetti di ghiaccio

30 ml succo di lime

q.b. sale

30 ml sciroppo alla pesca Bacanha

Prima di tutto, inserite nel frullatore i cubetti di ghiaccio, il rum, lo sciroppo alla pesca e il succo di lime. Tritate il tutto fino ad ottenere un composto granuloso, poi versatelo in uno shaker e agitatelo. Per donare un tocco in più di raffinatezza, inumidite il bicchiere e immergetene una metà nello zucchero e l’altra nel sale. Infine decorate con qualche fetta di pesca a piacimento.

TUTTOCUORE                                  

45 ml gin Flame of Passion Pink

25 ml vermut Not Another Vermouth⁠

15 ml liquore all’arancia

5 ml liquore Viola e Fumo Dennis Zoppi

Mescolate tutti gli ingredienti in uno shaker e filtrate in una coppa ben ghiacciata.

Photo credit: thecocktail.blog

LE JOUER                                           

50 ml rhum Damoiseau Blanc 40°

30 ml di succo di ananas

20 ml di succo di limone verde

30 ml di succo d’arancia

20 ml di succo di maracuja

25 ml sciroppo di zucchero di canna Bacanha

Versate tutti gli ingredienti in uno shaker riempito di cubetti di ghiaccio, agitate e filtrate in un bicchiere tumbler riempito di ghiaccio.

IL CLARINETTO                                

45 ml tequila Don Ramón Extra Anejo Swarovski

1 cucchiaio Maraschino

25 ml vermut Not Another Vermouth

2 gocce Orange Bitter

1 fetta di arancia

Ghiacciate la coppetta. Versate tutti gli ingredienti in un mixing glass con il ghiaccio, mescolate e filtrate con lo strainer. Guarnite con una fetta d’arancia e, a piacere, rosmarino.

SUPERMIKE                                      

60 ml rum Nativo Overproof

30 ml sciroppo al cocco Bacanha

60 ml cioccolato caldo

q.b. Le Tribute Ginger Ale

Scaglie di cioccolato per guarnire

Sciogliete a bagnomaria 60 grammi di cioccolato fondente o al latte. Unite in una coppa il rum Nativo Overproof e lo sciroppo al cocco Bacanha. Versate nella stessa coppa il cioccolato caldo e mescolate bene. Colmate con Le Tribute Ginger Ale per dare una nota frizzante al cocktail. Infine guarnite con scaglie di cioccolato.


Vuoi essere ricontattato? Scrivici

* Campi obbligatori


Hai più di 18 anni?

Per accedere al sito devi essere maggiorenne